Di Maio avvisa la Lega: "Condono nello sblocca cantieri non passerà"

luigi di maio sblocca cantieri condono

Luigi Di Maio ha rilasciato oggi un’intervista al Corriere della Sera e dopo le indiscrezioni circolate ieri sera ha subito un messaggio per la Lega. Non ci sarà alcun condono all’interno del decreto “sblocca cantieri”. Nella serata di ieri si è tenuto a Palazzo Chigi un vertice per definire gli ultimi dettagli del decreto che sarà in Consiglio dei Ministri mercoledì, ma indiscrezioni giornalistiche - poi smentite dal Carroccio - hanno parlato di un documento leghista di ben 24 pagine all’interno del quale pare fosse inserita anche una mini-sanatoria sulle vecchie costruzioni.

"C'è tutta la revisione urgente del codice dei contratti pubblici - annuncia il vicepremier Di Maio in merito a questo decreto - . Questo permetterà di allargare il perimetro degli sblocchi. E poi non si fa mica tutto per decreto, l'incontro con i presidenti di Regione è servito a individuare insieme altre aree di intervento. Siamo realisti. Siamo al 94% dell'opera, quindi bisogna ultimarlo. Il decreto sblocca cantieri andrà domani in Consiglio dei ministri senza condono".

Insomma, un altro terreno di scontro tra i due partiti di maggioranza dopo quello relativo all’estensione della flat tax anche ai lavoratori dipendenti. Oggi, però, Di Maio è più accomodante con Matteo Salvini: "È nel contratto e bisogna lavorare per portarla a casa. Non è il nome di una misura che fa la differenza, ma i contenuti e i fini. L'importante è abbassare le tasse e subito", prosegue il ministro dell’Interno, sottolineando di voler comunque stare lontano dai proclami della vecchia politica. "Quel che ho detto, e ribadisco, è che non bisogna lasciarsi andare in promesse alla Berlusconi. Abbiamo dato vita a reddito di cittadinanza e quota 100 e abbasseremo le tasse, noi come M5s abbiamo un progetto per l'abbassamento delle aliquote e il coefficiente familiare - insiste Di Maio - Bisogna aiutare le famiglie con ogni strumento possibile. Questo conta".

Niente condono nell'ultima bozza del decreto

Sembra che a spuntarla sia stato proprio Luigi Di Maio. L'ultima bozza del dl Sblocca Cantieri non include più il cosiddetto mini condono e neanche l'eliminazione della soglia del 30% per il subappalto, come invece indicato in precedenza.

Di Maio: "Non ho capito la Lega sulla Via della Seta"

Quanto alla Via della Seta, nei giorni scorsi parlando dalla Basilicata, Salvini ha espresso perplessità sul progetto, affermando che il coltello dalla parte del manico debbano averlo sempre le aziende italiane. Di Maio ribadisce di “non aver capito la Lega” e aggiunge: "Il memorandum serve a spingere il nostro Made in Italy in mercati dove ancora non arriviamo, perché mettersi di traverso? Sono felice che poi abbia compreso l'importanza della questione".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO