Calenda contro Meloni: "Ti sei bevuta il cervello? Sei la versione burina del KKK"

Giorgia Meloni

La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni va all'attacco sempre e comunque, anche senza comprendere ciò di cui vuole parlare. Oggi, nel tentativo di difendere Matteo Salvini in vista della sua partecipazione al Congresso Mondiale delle Famiglie a fine mese a Verona è andata all'attacco del Movimento 5 Stelle - il leader Luigi Di Maio era intervenuto contro Salvini sulla questione - collezionando l'ennesima figuraccia.

#M5S diffonde fake news sul congresso @wcfverona, sostenendo che sia contro la libertà delle donne. Dichiarazioni ridicole senza alcun riscontro. Loro invece sono per la droga libera, la propaganda #gender, i matrimoni misti: praticamente una comitiva di #punkabbestia al Governo


Meloni, che con scarsi risultati prova anche ad essere divertente, accusa il Movimento 5 Stelle di diffondere fake news, ma evita di chiamare in causa direttamente Luigi Di Maio che ieri aveva dichiarato: "Io a un convegno come quello di Verona, dove si arriva persino a negare il tema della violenza contro le donne". E a leggere le dichiarazioni fatte nel corso degli anni da alcuni dei relatori dell'evento, si può davvero dire che la frase di Di Maio non ha alcun fondamento?

Meloni rimane comunque sul generico e accusa M5S di essere a favore della droga libera - nessuna distinzione tra droga leggera o pesante? fa più comodo fare di tutta l'erba un fascio... - e della propaganda gender, qualcosa che in realtà non esiste e che la destra e gli integralisti cattolici continuano a sostenere senza alcuna base o riscontro. E se Meloni dimostra di avere le idee confuse anche su questo, la politica raggiunge l'apice quando accusa il Movimento 5 Stelle di supportare i matrimoni misti.

Intendeva forse matrimonio tra persone dello stesso sesso? O forse si riferiva alle unioni tra un bianco e una persona di colore come se fossimo negli Stati Uniti del Ku Klux Klan? O, forse, intendeva quello che per la chiesa cattolica è considerato il matrimonio tra una parte cattolica e una non cattolica? Probabilmente la prima ipotesi, ma la fretta e l'ignoranza fanno collezionare a Meloni un'altra figuraccia. Poi la chiusura ad effetto, secondo lei: "praticamente una comitiva di #punkabbestia al Governo".

A sottolineare l'assurdità di quelle parole ci ha pensato Carlo Calenda, Ministro dello sviluppo economico sotto il governo Renzi, che ha invitato la leader di Fratelli d'Italia a prendersi una lunga pausa:

Ma ti sei bevuta il cervello? I matrimoni misti! Cosa sei la versione burina del KKK. Prenditi una pausa. Lunga.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO