Brexit, Theresa May chiederà una proroga breve all'UE

Theresa May

La premier britannica Theresa May non ha intenzione di chiedere una proroga lunga all'Unione Europea per l'avvio della Brexit. A farlo trapelare sono fonti di Downing Street, secondo le quali May presenterà ufficialmente la sua richiesta nella giornata odierna, in vista del summit UE di domani, giovedì 21 marzo.

La Camera dei Comuni si era espressa la settimana scorsa sulla richiesta di un'estensione all'UE, così da permettere al Regno Unito di provare ad organizzarsi meglio prima di lasciare l'Unione Europea, ma la durata di questa estensione era rimasta ancora avvolta dal mistero, anche se il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker aveva aperto alla possibilità di un'estensione per un periodo massimo di due anni.

A quanto pare, però, Theresa May è convinta di poter fare tutto in pochi mesi e per questo è intenzionata a chiedere un'estensione che non andrà oltre la fine del prossimo giugno. O meglio, non è ben chiaro se la premier britannica sia convinta di riuscire a risolvere i tantissimi problemi legati alla Brexit in questo poco tempo aggiuntivo, ma quello che è certo è che è obbligata a farlo. Da Downing Street, infatti, fanno sapere che "la gente di questo Paese ha atteso quasi tre anni, è stufa dell'incapacità del Parlamento di decidere".

Mancano 9 giorni all'avvio della Brexit e il tempo stringe più che mai. Alla richiesta ufficiale di estensione i 27 Paesi UE si dovranno dire d'accordo all'unanimità, ma il negoziatore della Brexit Michel Barnier ha già sottolineato che il via libera arriverà soltanto se il Regno Unito dimostrerà di avere un piano concreto per il suo futuro.

Intanto Juncker ha anticipato la possibilità di un vertice straordinario UE incentrato proprio sulla Brexit la prossima settimana:

Non abbiamo ancora ricevuto la lettera da Theresa May. L'Ue ha fatto tutto quanto in suo potere per adattarsi alle richieste del Regno Unito. Il Consiglio europeo si potrebbe riunire di novo la settimana prossima, ma la pazienza si sta assottigliando. L'Accordo di divorzio non sarà rinegoziato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO