Trasportavano in Italia migranti irregolari: cinque arresti a Carpi

traffico migranti carpi

Alle prime luci della mattina, i carabinieri della compagnia di Carpi hanno eseguito un’ordinanza di misure cautelari emessa dalla Procura della Repubblica di Bologna nei confronti di cinque persone. Sono accusate di aver messo in piedi un’associazione a delinquere finalizzata a commettere numerosi reati tra cui l’ingresso e il trasporto illegale di cittadini stranieri sul territorio italiano e in altri Paesi Europei. L’operazione è stata condotta da oltre 40 uomini dell’arma, coadiuvati dagli elicotteri del nucleo carabinieri di Forlì.

L’organizzazione consentiva a stranieri privi dei regolari permessi, di raggiungere l’Italia, ma anche Germania, Austria e Slovenia dietro il pagamento di somme di denaro che oscillavano a seconda della destinazione. In caso di ingresso in Italia, il “viaggio” costava tra i 3.000 e i 5.000 euro, ma le somme lievitavano nel caso di destinazioni più lontane. La maggior parte dei migranti irregolari venivano avvicinati tramite contatti da parte di connazionali presso il valico greco di Kakavia. Dopo essere stati smistati in abitazioni di fortuna prima del viaggio, venivano imbarcati dal porto turistico di Atene o di Igoumenitsa, vicino il confine albanese.

Carpi: anche due arresti per droga e armi

L’attività dei carabinieri ha consentito di bloccare il prossimo viaggio, che prevedeva il trasporto di circa 30 migranti tramite un peschereccio ormeggiato nel porto di Trebisacce (Cosenza), in Calabria. Nel corso della stessa operazione, i carabinieri hanno arrestato altre due persone: si tratta di un cittadino italiano e di un turco che sono stati trovati in possesso di cocaina e armi clandestine.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO