Mattarella incontra Xi Jinping: "Rafforziamo la cooperazione tra Italia e Cina" - VIDEO

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto questa mattina al Quirinale il presidente della Cina Xi Jinping in quella che è stato il suo primo impegno ufficiale di questa breve trasferta italiana. Il leader cinese, giunto ieri sera a Roma, è stato accolto al Quirinale insieme alla consorte Peng Liyuan con gli onori militari.

I due leader si sono poi ritirati all'interno per un colloquio privato e subito dopo hanno ricevuto i rappresentanti del Business Forum, del Forum culturale e del Forum sulla cooperazione nei Paesi terzi. Mattarella, a margine del faccia a faccia, ha sottolineato l'importanza del memorandum Italia-Cina:

Il livello già eccellente della cooperazione tra Italia e Cina sarà confermato e rafforzato durante la visita così gradita del presidente Xi con intese commerciali. [...] La firma del Memorandum Italia-Cina è un segno dell'attenzione per una cornice ideale per un incremento delle collaborazioni congiunte tra imprese italiane e imprese cinesi. La Via della Seta è una strada a doppio senso e lungo di essa devono transitare non solo commercio ma talenti, idee, conoscenze e progetti di futuro.

Cina e Italia, ha spiegato il Presidente della Repubblica nel suo discorso, sono Paesi naturalmente vocati al commercio e un rinnovato contesto di cooperazione economica potrà portare benefici ad entrambi:

Roma e Pechino potranno trarre notevoli benefici da un contesto di cooperazione economica fondato sulla leale concorrenza tra imprese, nel rispetto della proprietà industriale e intellettuale, nella comune lotta alla contraffazione.
Per quanto riguarda gli investimenti cinesi in Italia, abbiamo assistito a una crescente e positiva attenzione per il mercato italiano, sintomo della potenzialità percepita nel nostro Paese.

Mattarella, ricordando come l'antica Via delle Seta fu "strumento di conoscenza fra popoli e di condivisione di reciproche scoperte", parla della nuova Via Delle Seta come di "una strada a doppio senso di percorrenza e lungo di essa devono transitare, oltre alle merci anche idee, talenti, conoscenze, soluzioni lungimiranti a problemi comuni e progetti di futuro".

Il capo dello Stato italiano ha poi spiegato che nel corso del faccia a faccia con Xi Jinping si sono affrontati anche altri argomenti:

Nel corso del colloquio ci siamo soffermati anche su altri temi. Anche in qualità di membro fondatore dell’Unione Europea, l’Italia è lieta del forte impegno che la UE e la Cina hanno dimostrato nell’attuare l’Accordo di Parigi sul clima. Data l’urgenza di agire per prevenire irreversibili disastri climatici, riteniamo auspicabile intensificare ulteriormente gli sforzi e la cooperazione in tal senso.
Nel mondo interconnesso e globalizzato in cui viviamo, è interesse generale sostenere, su questa come sulle altre sfide globali, il multilateralismo efficace e un sistema internazionale fondato sulle regole, con le Nazioni Unite al suo centro. In questo senso lavoriamo anche nel quadro del G20.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO