Vittima di revenge porn querela Mark Zuckerberg (Facebook)

revenge porn zuckerberg

Mark Zuckerberg, proprietario di Facebook, è stato querelato da un’utente italiana per una storia di revenge porn. La notizia giunge proprio mentre in Italia impazza il dibattito sulla questione e persino il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, chiede che maggioranza e opposizione si mettano d’accordo per firmare la legge al più presto.

L’Ansa intanto riporta la storia di una donna che è stata costretta a subire le angherie di un ex. L’uomo non ha accettato la fine della loro relazione e per vendetta ha aperto un profilo fake sul social network pubblicando le foto intime della ex compagna. La vittima ha così sporto denuncia tramite l’avvocato Giancarlo Sparascio e dopo cinque anni dai fatti il 51enne deve ora affrontare il processo a Torre Annunziata. E non è tutto, perché la donna ha querelato anche Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, perché nonostante la denuncia, dopo due anni dai fatti il profilo fake, inizialmente oscurato, è tornato improvvisamente attivo.

Secondo quanto spiega lo stesso legale della donna, nell’ottobre del 2014 la vittima - 52 anni e un matrimonio finito alle spalle - pur non essendo iscritta a Facebook ha scoperto l’esistenza di un profilo a suo nome tramite il quale erano state caricate delle foto che la ritraevano mentre aveva rapporti sessuali con il nuovo compagno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO