Salvini organizza incontro dei sovranisti, ma Le Pen e Orban disertano. Scintille con Giorgia Meloni

Orban preferisce ricucire i rapporti con il PPE.

Salvini e Meloni

Lunedì 8 aprile 2019 Matteo Salvini sarà a Milano per un incontro con alcuni partiti alleati in vista delle elezioni Europee di maggio: presenteranno la Convention di fine aprile che aprirà ufficialmente la campagna elettorale, poi ce ne sarà anche una di chiusura, proprio a Milano, il 18 maggio.

Lunedì, però, mancheranno alcuni dei politici più in vista del panorama internazionale con cui Salvini solitamente solidarizza, ossia Marine Le Pen e Viktor Orban, rispettivamente la leader del Rassemblement National francese e il Premier ungherese il cui partito Fidesz, pur essendo stato sospeso dal PPE, punta a non essere espulso e a restare dunque nel grande gruppo di cui, per esempio, fa parte anche Forza Italia.

Orban dunque non è interessato alle iniziative sovraniste di Salvini, mentre Le Pen lunedì sarà impegnata nella campagna elettorale nel suo paese, come ha spiegato il suo portavoce Alain Vizier. La Lega, invece, ha messo le mani avanti spiegando che la loro presenza non era affatto prevista e dunque non si tratta di un rifiuto. Fonti autorevoli del Carroccio, infatti, hanno fatto sapere:

"La partecipazione di Le Pen e Orban all'iniziativa di lunedì a Milano non era prevista. I nostri alleati storici sono informati di tutte le iniziative e condividono i nostri obiettivi"

Ma a proposito di storici alleati, Salvini ha punzecchiato Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia, dicendo:

"La differenza tra la Lega e altri è che loro devono andare all'estero per cercare alleanze, la Lega fortunatamente invita in Italia altri movimenti europei"

Giorgia Meloni ha replicato immediatamente ricordando che Salvini un paio di mesi fa è andato in Polonia a trovare Kaczyński chiedendo di fare un gruppo unitario, ma la richiesta non è andata in porto. Poi ha anche aggiunto che circa un mese fa a Roma sono state accolte "trenta delegazioni da diciotto Paesi europei per salutare l'ingresso di Fratelli d'Italia nella famiglia dei conservatori e riformisti".

Giorgia Meloni ha anche detto, riferendosi alla Lega:

"I veri sovranisti siamo noi, loro sono populisti"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO