Sondaggi Regionali Lazio: Storace recupera su Zingaretti, ma è ancora lontano


Francesco Storace aveva contestato gli ultimi dati sulle Regionali del Lazio, che davano Nicola Zingaretti a una distanza siderale. Forse sarà più soddisfatto delle rilevazioni Tecné di oggi, che mostrano un recupero da parte del leader della Destra, e candidato presidente del centrodestra. Nicola Zingaretti perderebbe quattro punti ma restando comunque a un più che lusinghiero 42,9%, mentre Storace guadagna più di sei punti e arriva al 30,9%.

Agli altri restano le bricole, o poco più: Giulia Bongiorno (Terzo Polo) 11,2%; Davide Barillari (Movimento 5 Stelle) 10,1%; Sandro Ruotolo (Rivoluzione Civile) 3%. Ma a regalare qualche speranza a Storace è l'area del non voto, che sarebbe ancora molto alta al 35%. Difficile recuperare voti in misura tale da essere decisivi in un periodo come questo, ma in quell'area grigia - in cui probabilmente si nascondono molti pentiti del Pdl - si possono pescare consensi fondamentali per rilanciare una corsa che sembra già finita.

Il Centrosinistra è infatti molto forte anche se si va a guardare il voto per i singoli partiti: Pd 31,0%; Sel 3,9%; Lista civica Zingaretti 5,8%. Aggiungendo le altre liste che appoggiano Zingaretti si arriva al 42,1%. Meno di un punto in meno rispetto a quanto prende il candidato governatore. Nel Centrodestra i numeri sono invece questi: Pdl 17,3%, Lista Civiva Storace 5,1%, La Destra 4,9%, Fratelli d'Italia 1,7%. Aggiungendo gli altri si arriva al 29,9%. E quindi il gradimento per i governatori si riflette automaticamente nei partiti e viceversa, mostrando una polarizzazione dell'elettorato che difficilmente si può scalfire.

E gli altri partiti? Lista civica Bongiorno 12,0%; Rivoluzione civile 3,4%; Movimento 5 stelle 10,2%; Fermare il declino 0,9%; Casa Pound 1,1%.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO