Massimo Bray, chi è il Ministro dei Beni Culturali

Deputato Pd e direttore editoriale Treccani


Nato a Lecce nel 1959, il nuovo ministro per i Beni Culturali del Governo Letta Massimo Bray è un politico – perché è deputato Pd – ma anche un tecnico, perché è il direttore editoriale della Treccani. Si è laureato nel 1984 in Lettere e Filosofia, negli anni successivi gira l'Italia e l'Europa come borsista: Napoli, Venezia, Parigi, Simancas.

Nel 1991 entra nella Treccani come redattore responsabile della sezione di storia moderna dell’enciclopedia La piccola Treccani. Tre anni dopo viene nominato direttore editoriale dell'importante istituto.

Come il neocollega di governo Carlo Trigilia, Bray è membro della fondazione ItalianiEuropei presieduta da Massimo D'Alema e Giuliano Amato, ed è direttore responsabile della rivista di cultura della stessa fondazione.

Scrive anche sull'Huffington Post Italia ed è presidente del consiglio d’amministrazione della fondazione La Notte della Taranta. Ha un account Twitter in cui si presenta così: "Credo che partire dalla Cultura sia il modo migliore per costruire un Paese in cui tutti si riconoscano".

Foto Treccani.it

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO