Cina - Germania: incontro Merkel - Li Keqiang, no al protezionismo dell'Ue

Angela Merkel, evocando le controversie tra Ue e Cina, in particolare per quanto riguarda pannelli solari e tecnologie per le telecomunicazioni, ha assicurato che Berlino e Pechino respingono ogni forma di protezionismo.

Incontro a Berlino Germania - Cina

La Germania guarda decisamente a Est. Alla Cina, grande potenza economica. Ieri il cancelliere Angela Merkel ha incontrato a Berlino il premier cinese Li Keqiang e poi i due hanno parlato davanti a una folta platea di giornalisti. Al centro dei discorsi tra i due leader, il rafforzamento dei rapporti bilaterali tra i Paesi.

Li Keqiang ha espresso l'auspicio che gli interessi in comune siano superiori alle differenze tra Germania e Cina. Non solo: l'apertura di Pechino potrebbe anche portare a nuovi importanti sbocchi di mercato per Berlino. "Amicizia e collaborazione possono diventare la corrente principale delle relazioni bilaterali". Angela Merkel, evocando le controversie tra Ue e Cina, in particolare per quanto riguarda pannelli solari e tecnologie per le telecomunicazioni, ha assicurato che Berlino e Pechino respingono ogni forma di protezionismo.

E ancora: "La Germania farà di tutto per trovare una soluzione alla questione e per non precipitare in una spirale che potrebbe portare all'imposizione di dazi reciproci". Anche perché i tedeschi avrebbero solo da perdere in una guerra commerciale contro il sistema imprenditoriale dell'Estremo Oriente. L'Unione Europea, di recente, ha proposto una tassa del 47 per cento sui pannelli solari importati dalla Cina e ha lanciato un'inchiesta antidumping sulle tecnologie di telecomunicazione cinesi. "Come capo dell'esecutivo tedesco e a livello europeo, mi impegnerò affinché vengano avviate il prima possibile discussioni con la controparte cinese" ha aggiunto Merkel.

Cina e Germania a braccetto, insomma. Anche sul fronte politico. Li ha detto di apprezzare infatti la ricerca della pace da parte di Berlino, discutendo con Merkel anche della situazione in Siria e del nucleare iraniano. Ma, come detto, è stato soprattutto sul fronte economico che il vertice a due pare aver avuto molto successo. La Germania si propone come partner privilegiato della Cina che sempre di più invade il mercato europeo con i suoi prodotti di alta tecnologia. E che ha bisogno di una forte testa di ponte in Occidente.

Foto | © Getty Images

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO