Amministrative 2011: la Lega appoggerà il Pdl solo nei grandi centri


Il consiglio federale del Carroccio svoltosi nei giorni scorsi ha definito la linea della Lega Nord in vista delle elezioni amministrative 2011. Chi sperava in uno strappo con Berlusconi rimarrà deluso, ma non mancano i distinguo della forza politica di Umberto Bossi.

Nello specifico, la Lega appoggerà tutti i candidati Pdl non solo nelle principali città, ma anche nelle province più controverse come Mantova e Pavia. Nessuna alleanza invece nei piccoli centri, dove ognuno correrà per sè, e non si escludono numerosi scontri fratricidi tra i due principali alleati di governo.

"Berlusconi è in difficoltà, ma sta mantenendo i patti, non possiamo indebolirlo in questo momento delicato. A maggio si vota il federalismo regionale, non possiamo andare da soli. Non ci sono i presupposti"

Così il Senatùr, che ha aggiunto che la Lega chiederà precise garanzie in cambio del suo appoggio, e non solo sul federalismo. Punto cardine dell'accordo dovrebbe infatti essere un piano preciso di lotta all'immigrazione clandestina, coinvolgendo l'Europa.

Totalmente chiusa la porta a un eventuale intervento militare in Libia, invece, e su questo Maroni è stato chiarissimo: "Prima di decidere di bombardare, prima che i guerrafondai abbiano il sopravvento, bisogna sviluppare una politica di aiuti. Ci vuole un piano dell'Unione europea che aiuti la transizione democratica. Un contingente di forze di sicurezza e un maggiore impegno dell'Europa"

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO