Convenzione per le riforme

La Convenzione per le riforme è stata proposta da Enrico Letta nel corso del suo discorso per la fiducia alla Camera, in sede di insediamento del governo Letta.L'idea è stata proposta, in verità, dai dieci saggi nominati da Giorgio Napolitano prima della fine del suo primo mandato; era già nell'aria con il Pd di Bersani, visto che l'allora segretario, prima del suo fallimento politico, ne parlava come di una Costituente, per valori convidivisi. Ma ha trovato il suo compimento nel Governo delle larghe intese.Silvio Berlusconi si è proposto come Presidente della Convenzione. La cosa ha suscitato reazioni negative all'interno del Pd.

Convenzione per le riforme: Silvio Berlusconi la stronca

Sembra già tramontata l'ipotesi lanciata dal governo Letta Continua...

Convenzione per le Riforme: la retromarcia?

Quagliariello fa sapere che sta valutando se sussistano gli estremi per la creazione della struttura. Continua...

Convenzione per le riforme. Fabbrini: Quagliariello presidente, composizione mista

La proposta in un intervento sul Sole 24 Ore. Ecco i dettagli e una critica. Continua...

Convenzione per le riforme, Novelli: «E' anticostituzionale»

L'ex Sindaco di Torino critica l'idea di Enrico Letta (e dei saggi), esattamente come criticò la Bicamerale. Continua...

Convenzione per le riforme, Rodotà: «Assalto alla Costituzione»

Stefano Rodotà non gradisce l'idea di una riforma costituzionale attraverso l'idea che Enrico Letta ha mutuato dai 10... Continua...

Convenzione per le Riforme, Partito Democratico contrario a Silvio Berlusconi presidente. Renzi: "E' inaudito farlo padre costituente"

L'ex premier si è candidato per la presidenza del nuovo organo ma il PD preferisce un nome che dia maggiore garanzia a... Continua...