Silvio Berlusconi, "testimonial" beffato dalla Tv pubblica tedesca

Italiani mangia spaghetti e suonatori di mandolino? Italiani “buffoni”, incoerenti e non credibili? I tedeschi ci vanno giù sempre pesanti nei confronti del Belpaese.

Stavolta nel mirino c’è il premier Berlusconi. Il nuovo spot della catena televisiva pubblica ARD-ZDF per il pagamento del canone televisivo riporta la foto di un Berlusconi sorridente e una didascalia “bomba”: «Una democrazia è forte quando ha media liberi, non solo quando ci sono elezioni libere».

La campagna è dell’agenzia Serviceplan e rischia di surriscaldare un clima già altalenante nei rapporti con Berlino. L'ultimo terremoto però fu scatenato proprio dal premier, che nel 2003 diede del "kapò" a un europarlamentare tedesco che lo aveva criticato durante la sessione plenaria al Parlamento europeo di Strasburgo.

E’ del 1977, invece, la tegolata all’Italia con la pistola fumante nel piatto di spaghetti (Pistole auf Spaghetti) che uscì sulla copertina dello Spiegel. Allora nel mirino era il nostro Paese, sconsigliato dal settimanale tedesco come meta di vacanze perché terra violenta e, appunto, mafiosa. Oggi tocca al number one.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO