Immigrati caos, “Fora d’i ball". Bossi dixit

Papale papale, “Fora d’i ball …”: è questa, per Umberto Bossi, l’unica soluzione per risolvere il problema sempre più acuto degli immigrati del Nord Africa che si stanno riversando a frotte in Italia.

Questo mentre Lampedusa è allo stremo, i residenti isolani occupano il consiglio comunale, 2000 nordafricani sono senza mangiare per mancanza di pasti.

Il grugnito del Senatur, come chiodo arrugginito nella ferita, fa effetto, un messaggio da ... "statista", ad uso e consumo della propaganda elettorale.

Ma a chi si rivolge il leader del Carroccio? Non è forse Bossi un aotorevolissimo ministro del Governo? Non è forse la Lega il partito che regge le sorti dell’esecutivo? Non appartiene allo stesso partito di Bossi il ministro dell’Interno Maroni? Non è forse una legge che si chiama Bossi-Fini a (non) gestire questo casino?

Bisogna prendere atto che il Governo è proprio “in barca”, non sa che fare, isolato a livello internazionale, incapace di agire, senza uno straccio di strategia. Non governa una emergenza fatta di 5000 mila immigrati. Che succederà se davvero sbarcheranno in 50 mila?

“Fora d’i ball”? Sì, cominciando da Bossi, il Trota e i loro sodali.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO