Riequilibrare! Riequilibrare! L'Agcom contro i troppo governativi Tg1, Tg4 e Studio Aperto

L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha finalmente intimato a Tg1, Tg4 e Studio Aperto di riequilibrare lo spazio concesso a governo e partiti di maggioranza a scapito dei partiti di opposizione.

Stando ai dati dall'Autorità (dicembre 2010-febbraio 2011), il governo, il presidente del Consiglio e e i partiti di maggioranza hanno occupato il 57% del tempo di parola nel Tg1, oltre il 72% nel Tg4 e il 66% in Studio Aperto. Al Pd è toccato il 13% del tempo di parola al Tg1, ben il 21% a Studio Aperto e l'8,7% al Tg4. L'accondiscendenza di questi tre telegiornali, attestata dai crudi numeri, è imbarazzante. Ma lo è ancora di più nel caso del Tg1, visto che gli altri due sono gestiti dai dipendenti del presidente del Consiglio. Non ha scusanti invece il telegiornale della tv ammiraglia dell'emittente di Stato che, essendo finanziata con soldi pubblici, dovrebbe avere una approccio un poco meno partigiano.

La situazione di squilibrio nell'informazione non è cosa nuova: TvBlog ci ricorda che già nell'ottobre 2010 l'AgCom era intervenuta:

L’AgCom ha diffidato Tg1 e richiamato Tg4 e Studio Aperto. I tre telegiornali, che prima dell’avvento di Augusto Minzolini avevano certamente molte meno cose da spartire fra loro, stando al monitoraggio di luglio, agosto e settembre sono troppo sbilanciati in favore di Governo e Maggioranza

...

Non sarebbe ora di iniziare con qualche multa milionaria ai direttori dei telegiornali?

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO