Berlusconi a Lampedusa: minacce a chi non vuole applaudire il premier?

E' un video postato su YouTube ieri da global project tv e sta già impazzando in rete: è girato ieri a Lampedusa, prima dell'arrivo del premier. Si vedono questi tizi per niente amichevoli che intimidiscono i contestatori di Berlusconi con i cartelli rivolgendo loro epiteti per niente consoni a una protesta pacifica.

La discussione sui social network si è scatenata. Su YouTube i commenti vanno da "Ecco a Voi un tipico esempio di elettore Berlusconiano: un mafioso" a "è vergognoso perchè è vero, e lo abbiamo visto tutti, che stiamo perdendo anche il diritto di manifestare liberamente". Senza voler gridare al golpe, il video però sembra confermare la pessima aria che tira in Italia, un paese dove il premier si preoccupa dei suoi "one man show", come se la situazione di Lampedusa fino a ieri non fosse colpa dello stesso capo di governo e del suo esecutivo.

Non riesce tanto difficile credere che proprio questa sindrome da "one man show" porti il premier e i suoi uomini a preoccuparsi che tutto fili liscio, che lo spettacolo non sia interrotto da fischi o contestazioni che suonerebbero proprio male. Spettacolo da fine regime. Show must go on, comunquemente e qualunquemente.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO