Fini, i magistrati e il "patto scellerato": la risposta a Berlusconi

berlusconi nuova processo magistrati gianfranco fini

Ieri al Teatro Nuovo un Silvio Berlusconi in gran spolvero non si è lasciato sfuggire un attacco a Gianfranco Fini e alla magistratura. Nel miglior stile della macchina del fango - o del pettegolezzo da bambino di quinta elementare, solo che poi l'elettorato gli crede e lo vota - ha sostenuto un surreale "patto scellerato" tra Fini - o addirittura l'intera FLI, non si capisce bene - per il quale finché Fini fosse rimasto alla Presidenza della Camera, non sarebbero passate riforme sulla giustizia.

Assolutamente ridicolo, come nota anche Fabio Chiusi: hai le prove Silvio? E allora falli i nomi, non berciare come al solito. Ne scrive anche Avvenire

Quando Berlusconi dice che l'Anm avrebbe firmato accordo con Fini dice una bugia, una grave calunnia. Inviterei presidente del Consiglio a fare nomi e a farci vedere il documento documento di cui parla». «L'attacco alla persona del magistrato che sostiene l'accusa o il magistrato che giudica è un metodo barbaro»

Oggi Gianfranco Fini risponde indirettamente alle insinuazioni del Cav...

"Nell'architettura costituzionale voluta dai padri costituenti la magistratura, non solo quella ordinaria, rappresenta il vero pilastro a salvaguardia del principio di legalità e a difesa di tutti i cittadini". Lo ha detto, secondo quanto si apprende, il presidente della Camera Gianfranco Fini incontrando a Montecitorio i vertici dell'Anm

Prevedibile l'ennesima settimana calda, ed è solo lunedì.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO