Il ritorno di Scajola: riflessioni sul caso del ras di Imperia

Come avrete saputo dalle cronache della scorsa settimana, l'ex-ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola è stato scagionato dalle accuse relative alla dimora pagata da Anemone.

Si prepara quindi un rientro in grande stile del "ras di Imperia" nella vita politica italiana, dopo le sue dimissioni da ministro all'epoca per meglio difendersi dalle accuse, come disse. Scajola ha infatti in mano una corrente molto significativa del Pdl, e in realtà dietro le quinte è sempre rimasto attivo pur apparendo meno pubblicamente.

Tutto bene quindi? Proprio per niente. Infatti il fatto resta. Che siano state trovate o meno le prove che Scajola sapesse, rimane la questione di aver pagato una casa neanche la metà del suo valore (non credo viva su Marte, il nostro). Rimangono le frequentazioni pericolose, rimane l'inopportunità generale del suo comportamento.

Sarebbe bene che si ritirasse defintivamente dalla vita politica, ma naturalmente ciò non avverrà, anzi... e il caso ricorda da vicino quello di Italo Bocchino e delle sue intercettazioni pericolose ben antecedenti la scissione di Futuro e Libertà.

Nemmeno lui si dimise, secondo classico costume italiano. Ora attendiamo gli sviluppi del caso del momento, quello di D'Alema.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO