Calderoli, Marcegaglia e l'applauso di Confindustria all'Ad della Thyssen


Due giorni dopo gli eventi, a freddo per così dire, sembra venuto il momento diaprire una seria riflessione sull'applauso che la platea bergamasca di Confindustria ha riservato all'amministratore delegato di Thyssen Krupp.

Su questo episodio si è poi scatenata la querelle Calderoli-Marcegaglia, con il ministro che ha parlato di Confindustria come di una "Cgil degli imprenditori" o aspirante tale.

«Ho trovato davvero fuori luogo l'applauso al dirigente della Thyssen visto che la sicurezza sul lavoro è un problema vero che interessa tutti i lavoratori e i cittadini. E poi ho trovato una certa arroganza professorale nell'intervento della leader di Confindustria, secondo uno stile, non rimpianto, che fu del suo predecessore Montezemolo, che quello stesso stile adesso vorrebbe portarlo in politica»

Ora, è evidente che quell'applauso era fuori luogo, ma cerchiamo di capire il perché si sia verificato, partendo proprio dal senso delle parole della Marcegaglia, quando ha parlato di sentenza (quella che ha condannato l'ad) che rischia di allontanare gli investimenti esteri dal nostro paese.

La ragione è che per la prima volta al mondo un'azienda viene condannata penalmente per omicidio volontario. Non vi sono precedenti di decisioni del genere ed esiste il fondato dubbio che si sia cercata una sentenza esemplare per via del clamore suscitato dal caso Thyssen. In altre parole, si sono usati due pesi e due misure, e molti altri casi similari ma meno noti hanno subito trattamenti diversi o addirittura hanno visto assoluzione o prescrizione delle imprese coinvolte.

A ciò si aggiunga che la Asl e tutti gli altri enti preposti ai controlli (per esempio i vigili del fuoco) sono corresponsabili della disgrazia, non avendo mai registrato anomalie nella sicurezza nei loro interventi sul posto. Eppure non sono stati condannati, o almeno non per ora. Nè mai lo saranno, probabilmente.

L'applauso era fuori luogo, ripetiamo, ma gli imprenditori soffrono un malessere evidente, una sorta di sindrome d'accerchiamento che ha delel ragion d'essere. Con tutto il rispetto per le vittime e i loro parenti.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO