Amministrative 2011 Milano: Feltri e Libero regalano uno spettacolo osceno

Se eravate rimasti interdetti dalla levata di scudi di Feltri - che l'altro giorno aveva addirittura criticato il candidato sindaco del Pdl Moratti per le calunnie durante il confronto a Skytg24 senza possibilità di difesa a Giuliano Pisapia - oggi potete tornare a stare tranquilli: il direttorissimo preso atto della linea del premier si è riallineato e anzi, sentendosi probabilmente in colpa per aver detto una cosa reale carica a testa bassa.

Come vedete nell'immagine la sobria prima pagina di Libero oggi fa capire quanto Feltri si sia pentito di aver osato attaccare il sindaco uscente. Riprendendo i cartelli messi in giro da Lassini - che ricordiamo è candidato con la Moratti, le dimissioni erano stranamente fuffa - che dicevano "Fuori le br dalle procure", Libero chiosa "Fuori le Br dalle liste elettorali", volendo naturalmente accusare Pisapia delle sue amicizie passate.

Peccato Feltri e Belpietro non abbiano trovato il tempo di dare un'occhiata alle liste della Moratti, e alle personcine perbene che ha candidato. Dunque prosegue la strategia della calunnia avviata dal sindaco e ripresa con entusiasmo dal premier. Attanagliati dalla paura che questa volta le bugie e le infamie possano non bastare.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO