Alemanno compra Casapound per i "cuori neri". Scandalo da 12 milioni ...

In questo giro, a Roma non si vota. Ma fa lo stesso, la destra non si smentisce e il sindaco dell'Urbe Alemanno fa un “regalino” da 11,8 milioni di euro ai suoi amici camerati che si definiscono “Fascisti del terzo millennio”.

Insomma, il comune della capitale ha deciso di acquistare definitivamente dal Tesoro “Casapound”, lo stabile di via Napoleone III occupato dal 27 dicembre 2003, il “covo” dei cuori neri d’Italia.

“In realtà - ironizzano a Casapound - al catasto quando lo abbiamo occupato risultava ancora di proprietà dell’Enims, un ente fascista disciolto nel 1945”.

Questi, usciti dalle fogne, sono tornati a fare il bello e cattivo tempo. Senza manganelli e olio di ricino. Basta occupare, con voti e alleanze, le poltrone giuste. Poi si spendono allegramente 12 milioni di euro dei contribuenti magari per pagare vecchie … “cambiali” politiche ed elettorali. Vergogna.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO