Spanish revolution: migliaia di spagnoli in piazza da giorni in 40 città della Spagna


Le loro richieste sono semplici e, apparentemente, rivoluzionarie: vera democrazia, giustizia e migliori condizioni economiche. Eppure le migliaia di persone che da giorni occupano varie piazze in diverse città della Spagna non hanno ottenuto ancora molta attenzione. Una attenzione che invece probabilmente arriverà con le elezioni amministrative previste per domenica 22 maggio. In 40 città della Spagna, con una presenza più massiccia a Madrid e Granada, i manifestanti hanno già resistito ai tentativi di sgombero della polizia e hanno scelto come nome quello di M15, dal giorno di inizio della protesta (il 15 maggio).

Una Rivoluzione di maggio in Spagna? Sembra di no. Anche se la piattaforma della protesta, che critica anche il sistema politico e la diffusa corruzione, sembra piuttosto condivisa soprattutto dai giovani, che stanno utilizzando i social media (su Twitter seguite l'hashtag spanishrevolution) per coordinarsi ed essere più efficaci.

Per stasera alle 20, a Madrid, è stata convocata una manifestazione della Acampada de Sol (il movimento nella capitale si chiama così, avendo scelto Puerta del Sol come piazza da occupare): le autorità l'avrebbero però vietata per presunte incompatibilità con le operazioni e la campagna elettorale.

Una vera rivoluzione spagnola o un fuoco di paglia? Staremo a vedere...

Foto | boingboing.net

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO