"Ci tocca anche Vittorio Sgarbi": ieri prima e ultima puntata. Ma perché la destra non fa audience in tv?


Dopo aver sopportato le solite polemiche su Santoro, Fazio, Dandini e Gabanelli e le conseguenti sparate del Pdl sulla necessità di non pagare il canone per evitare di sostenere questi personaggi, è con una certa soddisfazione che leggiamo la notizia dell'ennesimo flop di un programma non di sinistra di Rai 1.

La trasmissione "Ci tocca anche Vittorio Sgarbi" è andata in onda per la prima e ultima volta, visto che lo show ha ottenuto ascolti miseri e quindi è stata subito sospesa. E dopo questo ennesimo flop della televisione centrodestra-oriented e delle trasmissioni messe in palinsesto solo per riequilibrare Santoro, viene da chiedersi come mai questi esperimenti siano tutti orientati al fallimento.

Hanno sicuramente ragione coloro che accusano la sinistra di supponenza, anche intellettuale. Ma risultano meno chiari i motivi per i quali la pur vasta area culturale che fa riferimento al centrodestra non riesca a mettere in piedi in programma decente, che raccolga un seguito minimo tra gli spettatori. Risulta difficile pensare che gli elettori di Pdl e Lega non guardino la tv in assoluto.

Ma anche loro, evidentemente, schifano certi programmi senz'anima e senza contenuti. Quindi, a che serve criticare i Santoro, i Fazio, le Dandini e le Gabanelli se poi non si è capaci di fornire una alternativa di alcun genere? Vogliamo provare a ritrasmettere Drive In?

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO