Veritometro: Bossi e Pisapia, matto o non matto?



/>





""“Non ho detto che Pisapia è matto"




Umberto Bossi, 19 maggio 2011



Scopri perchè dopo il salto

Il ballottaggio a Milano ha mandato in fibrillazione i dirigenti del centrodestra. Fin dalla pubblicazione dei risultati definitivi delle elezioni comunali, non passa giorno senza che un alto papavero di PdL o Lega Nord si lasci andare a dichiarazioni ad effetto su Pisapia.

Non sempre coerenti con l'invito alla "moderazione dei toni" in vista del ballottaggio e con l'unanime convizione che la strategia aggressiva del primo turno non abbia pagato.

Ad esempio ieri Umberto Bossi si è trovato a giustificarsi in questo modo:

Non ho detto che (Giuliano Pisapia) è matto ma il suo progetto non è compatibile con una Milano decente. Vuole costruire una zingaropoli e la più grande moschea d’Europa. Sono cose incompatibili con Milano”.

In realtà, soltanto poche ore prima il Senatur aveva dichiarato:

"La Lega si impegnerà: non lasciamo Milano in mano a un matto che vuole riempire Milano di clandestini di fare chiese musulmane (sic), moschee musulmane, che vuole trasformare Milano in una zingaropoli. Mi sembra di sentire nel progetto di Pisapia lo stesso progetto che aveva il vecchio sindaco di Roma, che ha rovinato Roma per anni e anni. Noi non abbandoneremo Milano nelle mani di questa gente"

Se avete bisogno di prove per capire se a mentire è Bossi o il perfido blogger che l'ha reso per l'ennesima volta protagonista del veritometro di polisblog con la lancetta puntata sul rosso, siete serviti con questo video:

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO