Ballottaggi, Pisapia denuncia in procura i falsi zingari. Nuovi colpi di coda della destra al ... "gancio"?

Non c’è niente da ridere. C’è solo da prendere atto di una situazione avvilente in cui è precipitata la politica, certa politica. Fra la repubblica delle banane e il sultanato, sempre più in basso.

A poche ore dal ballottaggio, a Milano ci sono persone che disturbano i cittadini nei metrò e nei quartieri dicendo di essere dei comitati del candidato di centro sinistra e altri che, travestiti da zingari, diffondono volantini a suo nome e in realtà falsi, dichiarando che in questo o quel posto sarà costruita la nuova grande moschea, la più grande d’Europa.

Così Giuliano Pisapia, il candidato a sindaco del centrosinistra che va al ballottaggio forte del 48% dei voti del primo turno, è costretto a una denuncia alla Procura della Repubblica di Milano.

“Tutto ciò - afferma Pisapia - è un reato. Sono condotte che hanno rilevanza penale, sono veri e propri reati e per questo mi è sembrato giusto nell'interesse di una campagna elettorale serena e che si confronti sulle verità e non sulle menzogne, di esporre alla Procura queste condotte e azioni ripetute soprattutto in periferia. È una campagna tutta organizzata di denigrazione della mia persona e del mio programma".

Che dire? Che pena!

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO