Amministrative 2011: Berlusconi a Porta a Porta da sconfitto?

A leggere la Stampa oggi sembra che ieri sera Silvio Berlusconi, ospite del salotto amico di Porta a Porta fosse davvero mesto, sconfitto: e che abbia messo le mani avanti. Strano: ieri Alessandro Sallusti scarica Letizia Moratti - ma sta pagando l'avere spinto per una strategia troppo aggressiva in campagna elettorale - mentre ieri sera Berlusconi disco rotto ha ripetuto le solite tesi assurde che ci propina da decenni - i giudici comunisti, ecc - ma sembrava un po' giù di corda, almeno a quanto racconta Ugo Magri sulle pagine del quotidiano torinese:

Il Cavaliere dà per scontato che perderà i ballottaggi e, dapprima in un vertice del Pdl, poi in un mestissimo «Porta a porta», scarica la colpa della batosta nell’ordine: sugli elettori «senza cervello» che preferiscono Pisapia e de Magistris; sui candidati del centrodestra, forse poco adatti; sulla «disinformazione dei media», ai suoi occhi praticamente tutti; sulla crisi economica che ovunque logora chi sta al governo, Obama compreso. Nel tentativo di tenere se stesso al riparo dalla slavina, Berlusconi arriva a prendersela con «chi ha caricato di significato politico il voto amministrativo», come se non fosse stato proprio lui a trasformare le comunali in un referendum sulla propria persona. E, colmo dei colmi, il presidente del Consiglio adesso nega di avere polemizzato in continuazione coi giudici: «Non è vero che ho continuato a tirare in ballo la magistratura... Alle Procure dedicavo al massimo 3-4 minuti per ogni comizio, poi giornali e tivù davano spazio solo a queste battute». Nemmeno il tempo di completare la frase, ed ecco Berlusconi sostenere che in Italia il potere ce l’hanno i pm, specie quelli di Magistratura democratica.

Forza, qualcuno di voi l'ha visto ieri sera il Cav a Porta a Porta? Come l'avete trovato?

Se ve lo siete perso, la Rai ha già caricato sul suo canale Youtube la puntata.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO