Satira: scampagnata elettorale

Dopo il corteggiamento al Veneto “duro” e diffidente nei confronti del centrosinistra, Veltroni porta il suo sorriso suadente e la sua pappagorgia (per la verità nessuno sa quanti menti abbia) ancora un po’ più a Nord e incontra a Bolzano il segretario di Svp, Elmar Pichler Rolle. “C'e' sintonia di dialogo programmatico sui temi che stanno a cuore al suo movimento e a questa terra”, dice soddisfatto il candidato premier del Pd. Pare, inoltre, che domani la carovana dell’ex sindaco di Roma sconfinerà addirittura in Austria e arriverà a Salisburgo per convincere i locali a votare contro Berlusconi. Si sa che in Senato le circoscrizioni estere potrebbero risultare fondamentali. Le pall…ine di Mozart

Gianfranco Fini è nero per colpa del nero Ciarrapico e non vede l’ora che si spengano le polemiche sulla candidatura del colorito editore romano. Berlusconi dice che tutti erano d’accordo, An compresa. Da via della Scrofa mordono il freno e rispondono a denti stretti che non è esattamente così. Il presidente di Alleanza nazionale non ci sta a sentirsi dare dello “sguattero” e cerca di voltare pagina in modo tranchant: “La vicenda è chiusa, soprattutto dopo la smentita di Ciarrapico a quanto gli attribuisce il quotidiano la Repubblica”. Delfino furioso

Francesco Rutelli lancia un punto programmatico fondamentale della sua futura azione (qualora dovesse vincere) da inquilino del Campidoglio: “Roma dovrà divenire sempre di più capitale dello spettacolo: sia di quello dal vivo che del cinema”. Per il remake di se stesso, intanto, il ‘piacione’ del Pd si prepara a giocare una carta vincente ancora segretissima: la richiesta di un nuovo Anno Giubilare da far pervenire a Sua Santità tramite il cardinal Ruini. “Sarebbe un'altra occasione di grande sviluppo”, avrebbe confidato ai suoi l’ex presidente della Margherita. Nuovo cinema (in) paradiso

Silvio Berlusconi non perde occasione di sfoderare il suo sense of humour da ‘mollicone’ stagionato. Nel corso di ‘Punto di vista’ del Tg2, una studentessa gli chiede come sia possibile per le giovani coppie mettere su famiglia senza la certezza di un posto fisso. Lui risponde: “Io, da padre, le consiglio di cercare di sposare il figlio di Berlusconi o qualche altro milionario; e credo che, con il suo sorriso, se lo può certamente permettere”. Sembra che, poco dopo la trasmissione, il Pdl abbia chiesto agli uffici elettorali una deroga sul termine di presentazione delle liste per inserire la studentessa-intervistatrice nel collegio Camera Lombardia 1. Bandana Republic

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO