I 12 punti della Lega per rimanere con Berlusconi: tempo 6 mesi


Durante il raduno di Pontida, la Lega ha deciso di distribuire ai militanti e convenuti un volantino che racchiude i 12 punti essenziali in cui il governo deve impegnarsi nei prossimi 180 giorni.

Questo per far seguire alle parole (era appena terminato il comizio di Bossi) i fatti, e cercare di giustificare il rinnovato pur se dubbioso appoggio a Berlusconi con un atto concreto. Si tratta anche di un modo per tenere buona la base leghista che ormai chiede a gran voce il distacco dal Cavaliere.

Ma vediamo di che si tratta:

1) Entro 15 giorni il consiglio dei ministri deve varare la riforma costituzionale che prevede il dimezzamento del numero dei parlamentari e la nascita del senato federale. Tempo per l'approvazione definitiva da parte del Parlamento: 15 mesi.

2) Approvazione in Cdm del decreto legge sulle missioni militari per la riduzione dei contingenti all'estero.

3/8) Entro 30 giorni, i seguenti sei punti: attivazione delle norme per dare ulteriori forme di autonomia alle regioni che le abbiano richieste; riduzione delle bollette energetiche; riforma del patto di stabilità interno per Comuni e Province; taglio dei costi della politica; finanziamento del trasporto pubblico locale; avvio dell'abolizione delle misure fiscali vessatorie di Equitalia.

9/12) Entro 60 giorni: definizione dei costi standard da applicarsi alle amministrazioni dello Stato; approvazione della proposta di legge di riforma fiscale con approvazione definitiva in Parlamento per fine anno; soluzione definitiva della questione quote latte (autunno 2011), e varo codice delle autonomie (entro dicembre).

Una road map molto impegnativa e ambiziosa per un governo che utlizza gran parte delle sue risorse nel settore della riforma della giustizia. Staremo a vedere.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO