Scontri No-Tav, dove seguirli in diretta

È cominciato tutto all'alba per i manifestanti del presidio in Val di Susa:

Sedici fuochi di artificio sparati alle quattro e mezza di mattina hanno lanciato l'allarme generale tra il migliaio di No Tav presenti alla Maddalena

i blocchi dei manifestanti sulla strada dell'Avanà sono stati sfondati dalla polizia a suon di cariche e lacrimogeni. Per seguire quel che sta succedendo vi consiglio di dare un'occhiata all'hashtag #notav su Twitter, e in particolare i messaggi di di InfoAut, di LeleProx - che inserisce anche link a qualche video: qui il video di Marco Scibona che vedete sopra - e di InfoFreeFlow, che inserisce invece link a una diretta radiofonica. Molto materiale tra foto e video su Youreporter. Naturalmente c'è anche un'informazione più "classica", diretta web sia su La Stampa che su Repubblica, ma i tre account di Twitter che vi ho segnalato mi sembravano più interessanti per avere materiale crudo.

Vi consiglio caldamente di prendere qualche minuto e guardare i video che ha pubblicato Marco Scibona su Qik, dove le facce dei manifestanti non mi sembra onestamente siano quelle di pericolosi estremisti violenti, ma quelle di persone normalissime in fuga in un bosco da una pioggia di lacrimogeni.

#Notav LA POLIZIA STA SPARANDO GAS LACRIMOGENI ANCHE NEI BOSCHI CONTRO I MANIFESTANTI!

è uno degli ultimi tweet che ho letto. Terremo aggiornato questo post nel corso della mattinata.

Qualche numero che rende l'idea delle forze dell'ordine: mille poliziotti, seicento carabinieri, duecento finanzieri e duecento forestali.

Sono arrivati da mezza Italia. Ci sono agenti dei reparti mobili di Roma, Milano, Napoli, Genova, Padova e Trento e ci sono carabinieri che hanno già esperienza di ordine pubblico. Uomini (e donne) che si sono già trovati in prima fila su fronti caldi come quello dei rifiuti a Napoli, le rivolte di Lampedusa, alcuni stadi di calcio. Da giorni sono arrivati in Piemonte, sparsi in diverse località

Fine degli scontri con feriti, secondo Repubblica Torino:

Le forze dell'ordine, due ore dopo avere forzato il primo sbarramento, sono arrivate sul piazzale della Maddalena di Chiomonte dove fino a poco prima c'erano centinaia di No Tav e hanno occupato l' area. I manifestanti si sono rifugiati nei boschi e di tanto in tanto esplodono grossi petardi. Tra poco arriveranno i mezzi delle due aziende incaricate di recintare l'area per aprire in tempo utile il cantiere della Torino-Lione

Scrive FreeFlow intorno alle 10:

#Notav il presidio della Maddalena è stato distrutto ma la gente continua a salire verso Chimonte LA PARTITA È ANCORA TUTTA DA GIOCARE!

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO