Genova, nome per nome: inchiesta sui giorni e i fatti del G8

Carlo Gubitosa, fondatore della rivista di satira a fumetti Mamma, ci comunica la pubblicazione libera in formato digitale (all'indirizzo https://url.gubi.it/genova2001) del suo libro sui fatti di Genova, in occasione del decennale. L'inchiesta, usata anche da "Blu Notte" di Carlo Lucarelli, è un bel malloppo di 600 pagine integrato da un dossier di Altreconomia, nel quale sono riassunte le vicende giudiziarie relative ai fatti di Genova che si sono sviluppate dopo la pubblicazione del libro.

Dalla scheda del libro, ecco alcune delle domande cui l'autore ha cercato di dare risposta.

Come mai nelle Caserme di Bolzaneto e Forte San Giuliano la procura di Genova ha proibito i colloqui degli arrestati con i loro avvocati? Perche' il vertice e' costato venti volte di piu' delle devastazioni? E' vero che i black bloc colpiscono solo le vetrine delle grandi multinazionali? A Genova ci sono stati poliziotti inflitrati tra i devastatori? Tra i "neri" c'erano anche ultra' e criminali comuni? Chi ha ordinato la carica dei carabinieri che ha dato il via agli scontri culminati in piazza Alimonda? Come ha fatto un piccolo gruppo di ciclisti "no-global" a violare la zona rossa in bicicletta? Dove dormivano a Genova i black bloc? Perche' Bruno Vespa ha annunciato in televisione il nome del ragazzo ucciso durante gli scontri, quando i genitori non erano ancora stati informati? Quali sono i poliziotti che hanno raccontato i pestaggi compiuti dai loro colleghi all'interno delle scuole Diaz, Pascoli e Pertini? Chi e' il funzionario di polizia che ha ordinato la carica sui manifestanti pacifici in piazza Manin? Perche' un infermiere penitenziario ha perso il lavoro dopo aver raccontato quello che ha visto nella caserma di Bolzaneto? Quanti sono stati i feriti e gli arrestati durante i giorni della contestazione? Perche' il ministro della Giustizia ha dichiarato al comitato parlamentare d'indagine che "il termine campo di concentramento non ha un'accezione negativa"? Come sono arrivate le due "molotov fantasma" all'interno della scuola Diaz? Perche' il documento finale del G8 fa riferimento ai "consumatori" anziche' ai "cittadini" quando si parla di biotecnologie alimentari? Come sono stati spesi i 240 miliardi utilizzati per il vertice? Perche' il gas dei lacrimogeni, respirato abbondantemente da molti manifestanti, ma soprattutto dai poliziotti, e' classificato come "arma chimica" in tempo di guerra e descritto come un agente innocuo in tempo di pace?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO