Stangata bis: dal sì, al ni, al no

La durissima stangata bis del Governo solleva il vento della protesta anche nei ranghi della maggioranza, specie nel territorio. C’è, però, anche stavolta il rischio del gioco delle tre carte e dell’inciucio.

Nel padovano, il leghista Franco Zorzo, sindaco di Tombolo non si nasconde e attacca la manovra che “umilia letteralmente i sindaci, la storia locale dei comuni del Nord, le tradizioni culturali e religiose. Questa manovra sembra preparata da persone che non hanno mai amministrato un Comune e che hanno vissuto solo nei dorati palazzi romani con i loro privilegi ed i loro sprechi, anche chi era stato mandato per demolire questo sistema alla fine forse ne è stato inglobato”.

Molti, specie fra gli amministratori leghisti e anche del Pdl, condividono questa critica. Ai vertici del governo e della maggioranza si avanza con il basso profilo, aperti, almeno a parole, alle opposizioni e certi di non porre la fiducia. I timori di un boomerang non sono infondati.

L’opposizione sta valutando il da frasi, ma non pare unita in una proposta che non allontana il rischio di inciuci.

L'Udc assicura "un confronto serio e non pregiudiziale", pur giudicando le misure anticrisi messe in campo dal governo "insufficienti" e anche preoccupanti, come nel caso dei servizi "brutalmente colpiti dai tagli agli enti locali".

Incalza Bersani: “Forte preoccupazione, il carico è per i ceti popolari e medi, è inadeguata e iniqua. La riscriveremo noi”.

La Cgil non pare avere dubbi e si mobiliterà contro la manovra bis, giudicata "assolutamente iniqua" come la manovra di luglio. Lo ha detto il segretario generale Susanna Camusso in un'intervista a Sky-tg24. "Abbiamo presentato la nostra proposta - ha affermato la Camusso - e sicuramente continueremo a presentarla alle commissioni parlamentari. Mi pare evidente che, per cambiare il segno di iniquità che c'è, ricorreremo alla mobilitazione". Vedremo. Di certo, per ora, c’è solo la scure sul groppone degli italiani.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO