Manovra - Anche Federalberghi protesta. Per la cancellazione dei "ponti"

Federalberghi contro la manovra Tremonti

Anche Federalberghi contro la manovra. Così come i piccoli comuni che rischiano la cancellazione. Così come molti altri. La sensazione che ne deriva, in generale, è quella di una classe politica sempre più slegata dalla realtà e dai fatti concreti della vita del Paese. Quando si scontentano tutti, ma proprio tutti - anche se ognuno combatte per la propria fetta, ovviamente -, non si può aver fatto bene. Naturalmente, la protesta di Federalberghi riguarda la cancellazione dei ponti festivi, con accorpamento delle festività civili alla domenica.

Guardiamo ai fatti. Il settore alberghiero era un forte crisi lo scorso anno. Il ponte del 2 giugno, secondo le stime, ha generato un indotto di 2,2 miliardi di euro e in generale aveva fatto da traino al mese di giugno 2011, che aveva fatto ben sperare per il settore, con una crescita record. Anche il ponte del 17 marzo - già contestatissimo, sebbene una tantum per i 150 anni dell'Unità d'Italia - era stato un toccasana.

E ora?

Sandro Giorgetti, presidente della Federalberghi Regione Emilia-Romagna ricorda al Resto del Carlino che il turismo contribuisce per il 10-12% al PIL. E tuona:

Qualcuno a Roma forse continua a vedere il turismo come una perdita di tempo, non come un’industria importante, qual è. Se poi questo provvedimento fosse il risultato delle frizioni fra i ministri Tremonti e Brambilla, direi che non può essere il nostro settore a pagarne le conseguenze

Bernabò Bocca (presidente nazionale di Federalberghi) fa i conti con il Quotidiano Nazionale:

Il ponte del 25 aprile muove in media 6 milioni di italiani con un fatturato di due miliardi, quello del primo maggio altri 6 milioni e mezzo di turisti e un miliardo e mezzo, mentre per quello del due giugno i vacanzieri sono 8 milioni e mezzo per 2 miliardi e 200 di fatturato. Comprendo i problemi, ma così è come pagare più la salsa che il pesce

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO