Ore 12 - Cattolici (e non) delusi dei politici cattolici (e non) ...

altroSi domanda un lettore di Avvenire: “Ma dove stiamo andando?”. E la lettera al direttore del quotidiano cattolico Marco Tarquinio iniziava così: “Sono ormai disgustato di questo modo di fare politica”.

Nel merito si fa riferimento alle due finanziarie di oltre 85 miliardi in un mese senza tener in alcun conto dei bisogni delle famiglie, si fa riferimento ai comportamenti morali e alle storie personali di alti esponenti di questo governo “da vergognarsi solo nell’averli messi in lista”.

E la domanda centrale: “Ma dove sono i cattolici che militano nei partiti di governo nei quali sono stati votati ed eletti?”.

Il direttore di Avvenire si sforza di essere “ottimista”: “Spero che questa tormentata fase sia il primo passo dentro un tempo nuovo nel quale chi sta e chi starà in politica da cittadino e da cattolico sappia garantire una dedizione al bene comune generosa come i grandi valori a cui si ispira. Smemorati e scalda poltrone non servono. Anzi fanno danno”.

Caro direttore, che si fa con gli smemorati e gli scalda poltrone (cattolici e non) che resistono più delle zanzare al diditì?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO