Sciopero generale 6 settembre 2011

sciopero generale 6 settembre 2011 martedìL'avevamo anticipato in mattinata, oggi arriva il giorno preciso: la Cgil conferma lo sciopero generale: sarà martedì 6 settembre, durerà otto ore. È il secondo sciopero generale quest'anno, dopo quello del 6 maggio scorso. Le ragioni della protesta contro il decreto anticrisi di Giulio Tremonti sono varie. Erano in parte riassunte nella lettera aperta della Cgil a Cisl e Uil, pubblicata ieri:

L’art. 8 della manovra non è un attacco alla autonomia delle parti? Non è un tentativo di cancellare, perché cambia la gerarchia delle fonti, l’intesa del 28 giugno con Confindustria? Non è forse chiaro che trasformare l’art. 18 in materia contrattabile di non meglio identificate “rappresentanze sindacali operanti in azienda”, mina l’efficacia dell’articolo stesso? Non è forse evidente che una norma che non si basa sulla rappresentanza, e affida poteri su tutte le materie fuori dai contratti, è la proliferazione di qualunque forma di sindacalismo ed un attacco esplicito al sindacato confederale? Ed ancora, da quando una legge può rendere vigente retroattivamente un accordo sindacale separato e che prevede l’esclusione di una grande organizzazione sindacale? Non eravate voi che respingevate l’ipotesi che fosse la legge a definire il solo voto dei lavoratori perché lesivo della funzione delle associazioni sindacali?

La prima considerazioneè che questo per la Cgil è uno strappo - e bello grosso - dalle altre due maggiori organizzazioni sindacali, Cisl e Uil, che erano state molto caute nel valutare l'ipotesi di uno sciopero generale. In particolare era stato Raffaele Bonanni, segretario Cisl, a gettare acqua sul fuoco, precisando che i sindacati italiani non voglio fare la fine di quelli greci.

L'Unità scrive in questi minuti:

La protesta di Corso d'Italia è «contro e per cambiare - si legge in una nota - la manovra iniqua e sbagliata del governo». Le modalità dello sciopero e le proposte alternative della Cgil saranno illustrate domani dal segretario generale, Susanna Camusso, nel corso di una conferenza stampa convocata alle 11 in concomitanza del presidio che si svolgerà davanti al Senato

Domani sapremo quindi dirvi di più, forse prima.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO