Manovra, il ministro Calderoli novello Harry Potter ...

E’ indubbiamente il ministro più impegnato Roberto Calderoli: in affanno tutto agosto per “chiudere” la manovra che tanto fa penare Berlusconi e Bossi. L’inventore del “porcellum” mette mano, poveri noi!, alle pensioni.

"Bisogna interessarsi delle pensioni di chi non ha mai lavorato e forse è il caso di andare a rivedere, per esempio, chi ha pensioni di reversibilità eccessivamente alte, o chi prende accompagnamenti che oggi vengono dati indistintamente a tutti senza limiti legati al proprio reddito".

Tradotto è la solita stangata su chi riesce a malapena a sbarcare il lunario. Le eccezioni confermeranno che sarà una guerra fra poveri. Il ministro per la Semplificazione vuole quindi intervenire sulle pensioni di reversibilità e sugli accompagnamenti.

"Il Ministro Calderoli come Harry Potter". Questa la definizione dell'esponente leghista fatta dal parlamentare Udc Maurizio Ronconi.

Per il deputato centrista il ministro "Ha preso ad esercitare l`arte di 'maghetto' e ne inventa una al giorno pur di garantire una proposta ad una appannata Lega che tenta disperatamente di uscire dal tunnel delle responsabilità". "Quello che è grave - ha spiegato Ronconi - è che la bacchetta magica del novello Harry Potter propone inconsistenze e confusione che demoliscono la credibilità del paese sui mercati e in Europa. Sarebbe da iscrivere Calderoli ad una scuola di magia perché almeno apprenda i rudimenti dell`arte. Allora - ha concluso - potrebbe essere probabilmente finalmente utile alla causa".

Già. Ministro Calderoli, fa caldo: si cheti!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO