La pubblicazione dei redditi online è una pagliacciata che incita all'odio di classe

le prime pagine de il giornale sulla pubblicazione dei redditi

Questa cosa di mettere online e di rendere quindi pubblici i redditi dei contribuenti italiani (cioè di quelli che le tasse le pagano, perché gli altri avranno poco da pubblicare) ha svelato un aspetto ulteriormente schizofrenico della destra italiana. Dopo le prediche sulla famiglia fatte da chi si trastulla con cocaina e prostitute e magari è divorziato varie volte (di illustri difensori della cristianità con queste caratteristiche - tutte o alcune - ne trovate quanti ne volete) ora siamo arrivati all'esaltazione della pubblicità della dichiarazione dei redditi.

Un elemento di civiltà che mette evasori ed elusori di fronte alla propria bassezza, stimolando la vigilanza sociale, facendo in modo che il fisco possa intervenire e rendendo di pubblico dominio informazioni che in realtà sono già pubbliche. Questa almeno è la valutazione che Vittorio Feltri affida alla prima pagina del Giornale di oggi. Una posizione che rispecchia quella del Governo che ha proposto la cosa, dopo giorni passati a giocare a dilettanti allo sbaraglio.

Ora, giusta o meno che sia questa misura, viene da chiedersi come e quando sia maturato questo cambiamento epocale nelle viscere del Pdl. Quando, nel 2008, Visco rese pubblici alcuni redditi, lo stesso Giornale (che anche allora era la cassa di risonanza della pancia del Pdl), titolava L'ultima vendetta: Visco mette in piazza i redditi degli italiani, spiegando che questa iniziativa serviva solo ad aizzare l'odio sociale, riproponendo l'antico vizio dei comunisti di invidiare i ricchi.

Pochi giorni dopo la pubblicazione, il 3 maggio 2008, Mario Baldassarri - senatore Pdl e vice ministro dell'economia con Tremonti - sempre sul Giornale parlava dell'iniziativa come di un atto "demenziale sul piano tecnico, incostituzionale sul piano giuridico. Tipica mossa di un ispettore di condominio dell'Urss che lascia i pozzi avvelenati all'arrivo dei nuovi inquilini".

Cambiare idea e sempre legittimo, ma così forse stiamo esagerando...

le prime pagine de il giornale sulla pubblicazione dei redditi le prime pagine de il giornale sulla pubblicazione dei redditi le prime pagine de il giornale sulla pubblicazione dei redditi

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO