Martin Schulz verso la presidenza del Parlamento Europeo

Martin Schulz

Domani verrà ufficializzata la designazione di Martin Schulz a Presidente del Parlamento Europeo. Già. Proprio domani, giorno in cui Silvio Berlusconi presenzierà a Bruxelles per ragioni dovute alla crisi secondo lui (per sfuggire all'interrogatorio dei pm, che pure vorrebbero sentirlo come parte offesa, secondo molti altri.

E la cosa ha del surreale. Perché Martin Schulz è quel deputato che criticò Berlusconi durante il semestre di Presidenza italiana e che ricevette, per tutta risposta, dal premier italiano, questa battuta decisamente infelice (nell'immagine, la reazione di Schulz):

Signor Schulz, so che in Italia c’è un produttore che sta montando un film sui campi di concentramento nazisti: la suggerirò per il ruolo di kapò. Lei è perfetto!

L'uscita infelice di Berlusconi (era il 2003) non sarà stata sicuramente dimenticata dai tedeschi. Che saranno anche sul chi vive per un altra frase attribuita a Berlusconi a proposito della Merkel (ma almeno, quest'ultima non è stata pronunciata nell'aula del parlamento europeo). Insomma: se Berlusconi pensa di trovare in europa un clima più tranquillo rispetto a quello italiano, probabilmente si sbaglia di grosso.

Relativamente alla presidenza di Schulz, c'è un commento da parte di David Sassoli, a nome della Delegazione del Pd al Parlamento europeo:

è una grande chance per un’Europa diversa, più unita, più solidale. Con questa legislatura il Parlamento europeo è tornato al centro del meccanismo decisionale. Ora si tratta di rafforzarlo. L’esperienza e lo spirito fortemente europeista di Martin Schulz saranno di garanzia per far sentire sempre più forte la voce e gli interessi dei cittadini europei.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO