Le pagelle del venerdì

Roberto Maroni: europeo. Voto + 8. Clandestini go home. Varata dalla Ue la direttiva sulle espulsioni dei clandestini: fino a 18 mesi nei Cpt, divieto di rientro per 5 anni. Gongola il ministro dell’Interno Maroni: “E’ la nostra legge. Noi abbiamo introdotto il reato per rendere più efficaci le espulsioni. L’Ue ci dà ragione, la nostra visione è giusta. Berlusconi ha espresso solo preoccupazioni sull’efficacia e l’applicazione”. Maroni coerente e deciso. Il Premier? Anche “furbo”: potrà sempre dire che sopra al suo pensiero personale, c’è la decisione sovrana del parlamento. No ai fanatismi! Ma l’Italia ha il diritto di dichiarare “reato” l’immigrazione clandestina.

Nichi Vendola: sconfitto. Voto – 8. Rifondazione Comunista va al congresso -24 al 27 luglio – spaccata. Eclissato Bertinotti (farà una Fondazione “Alternative per il socialismo) e ko i delfini Giordano-Migliore, sarà l’ex ministro Paolo Ferrero a guidare il partito. Vendola è in netta minoranza (sul 25%), una sconfitta senza appello per la linea “migliorista” che critica Veltroni ma strizza l’occhio a D’Alema. La nuova Rifondazione? Con la falce e il martello. Cancellate costituenti, alleanze, nuovi contenitori. Competizione col Pd. Salteranno molte giunte locali di sinistra. Il modello teorico è la Linke tedesca di Lafontaine: scontenti di tutti i colori unitevi! Contenti loro …

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO