Giuliano Ferrara e la difesa ad oltranza di Berlusconi

Nel giorno in cui Standard and Poor's ha declassato il nostro debito (qui un articolo per approfondire), le parole pronunciate e scritte da Ferrara (a Radio Londra e in un articolo pubblicato oggi sul Foglio) diventano molto importanti. Dopo aver definito Berlusconi "eroe popolare", "incastrato" dal circuito mediatico-giudiziario, ha suggerito al Premier di andare a testimoniare davanti ai magistrati di Napoli e di dire la verità. In fondo, cosa avrebbe fatto di male Berlusconi? "Ha maneggiato troppi contanti", ha parlato da un "telefonino peruviano", si è comportato con "molta sciatteria" (ad esempio nella gestione degli aerei di Stato, su cui volavano anche alcune Papi girls).

Per tutti questi motivi, B. dovrebbe scusarsi, ma dovrebbe anche dire che la sua vita privata "è stata usata per abbattere la sua funzione pubblica". Ferrara utilizza un trucco retorico molto interessante: cambia argomento, cerca di sviare l'attenzione del pubblico dai veri problemi che emergono dalla vicenda Tarantini-Ruby-Berlusconi: ad esempio, l'aver "proposto" di inserire nel listino bloccato di Formigoni alle ultime elezioni regionali lombarde Nicole Minetti (qui l'ultimo articolo dedicato al consigliere regionale), oppure l'essere diventato ricattabile, o magari l'aver esposto il Paese allo sputtanamento internazionale.

Questi sono i veri problemi, che ovviamente il direttore del Foglio non affronta. Meglio parlare di "ragazzotti, lì, che stanno con il vecchio Lepore, questi giudici in cerca di protagonismo". Anche l'idea che Berlusconi desse soldi a Tarantini per "difendere un amico" - parole di Ferrara - convince poco, ma non importa: Berlusconi è un eroe. Questo è quello che conta. Il resto sono chiacchere da puritani.

Così, mentre il nostro Paese viene devastato da un'orda di ladri, prostitute e politici senza dignità e senza onore, dobbiamo assistere, su RaiUno, agli editoriali di Minzolini (che anche ieri - indovinate un po'? - ha difeso Berlusconi) e ai programmi di Ferrara, che ci ripetono senza sosta che Berlusconi è bravo, ha salvato l'Italia con la manovra (sarebbe meglio dire con LE manovre) ed è addirittura un "eroe popolare". Quando finirà tutto questo?

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO