Cosa si sono detti Berlusconi e Napolitano? Vertice PdL alle 22:30

Vertice PdL 22:30

L'incontro fra Berlusconi e Napolitano è durato circa un'ora. Insieme al premier è salito al Quirinale anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta.

Per il momento non trapelano molte indiscrezioni sul contenuto dell'incontro.

Si sa che alle 22:30 ci sarà un incontro dei vertici del PdL con lo stesso Berlusconi, verosimilmente per pianificare la giornata di domani che si preannuncia piuttosto infuocata. Bossi, comunque, ha garantito che voterà per non far cadere il Governo: quindi, voterà contro l'ipotesi di arresto a Milanese, e tutte le sue minacce di staccare la spina al Governo lasciano il tempo che trovano, come al solito.

Ma torniamo all'incontro fra Napolitano e Berlusconi. Si sarebbe parlato di crisi economica (anche perché, nel frattempo, la S&P ha tagliato il rating di sette banche italiane. Una misura che gli esperti ritenevano comunque prevedibile, dopo il declassamento del debito pubblico italiano) e di un'ipotetica manovra correttiva che il Tesoro avrebbe allo studio (per 5 o 10 miliardi di euro).

Si sarebbe parlato anche della tenuta del Governo.

E poi i due avrebbero affrontato il nodo della successione di Mario Draghi, che lascerà la Banca d'Italia per arrivare alla BcE. Sarebbe scontata la nomina a Governatore di Fabrizio Saccomanni (attualmente direttore). Non si sa altro, per il momento. Ma è lecito aspettarsi che non ci sia altro: incassato ancora una volta il sostegno della Lega, Berlusconi punta, come sempre, a tirare avanti più che può, con buona pace di chi argomenta, di chi spera, di chi strepita e di chi protesta.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO