Penati passa al gruppo misto e subito arriva una dotazione di oltre 200 mila euro


Non è un bel periodo per Filippo Penati: l'inchiesta della Procura di Monza lo sta mettendo veramente in difficoltà. Ogni giorno si scoprono nuovi "strani" versamenti di denaro, si parla di tangenti e finanziamenti illeciti, si cerca di ricostruire il famoso e corrotto "Sistema Sesto".

E in tutto questo il Pd lo ha scaricato, etichettandolo come "Mela Marcia", anche se fino a poco tempo fa era tra i dirigenti più ascoltati come braccio destro di Bersani. Penati si è autosospeso dal partito e si è dimesso da Vicepresidente del Consiglio Regionale lombardo. Al suo posto però il partito ha eletto Sara Valmaggi, ex assessore nella giunta Penati a Sesto e figlia della tesoriera personale dell'ex Presidente della Provincia milanese. Insomma una scelta di continuità...

Intanto Penati è passato al Gruppo Misto in Consiglio sollevando nuove polemiche, infatti la sua scelta porta una dotazione pesantissime per le casse regionali: al suo gruppo spettano 143 mila euro per i dirigenti, 46 mila euro per il personale e 26 mila euro per le spese di comunicazione e rappresentanza. Denaro che gestirà in solitaria essendo l'unico rappresentante di questo gruppo.

Ed immediatamente sono partite le polemiche per questa scelta che anche a quelli dell'Idv è parsa "interessata". Penati non ha alcuna intenzione di dimettersi dal Consiglio, a maggior ragione ora che da capogruppo prenderà 10 mila euro.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO