Guido Bertolaso rinviato a giudizio - Appalti G8: il processo ad aprile

Guido Bertolaso

Ce lo chiedevamo non molto tempo fa: che fine ha fatto Guido Bertolaso? E che fine hanno fatto i grandi eventi? Ora il nome dell'ex Capo Dipartimento della Protezione Civile ritorna fra le pagine di cronaca - ma per poche ore, forse pochi giorni - perché il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Perugia ha deciso per il rinvio a giudizio di 18 dei 19 imputati dell'inchiesta sugli appalti del G8 della Maddalena (poi trasferito all'Aquila post-terremoto, per volere dello stesso Bertolaso e di Silvio Berlusconi, visto che il dipartimento di Protezione Civile era tutto schierato nel capoluogo abruzzese).

I rinviati a giudizio sono: Guido Bertolaso, appunto. L'ex presidente del Consiglio superiore del Lavori Pubblici, nonché ex commissario dei Mondiali di Nuoto di Roma, Angelo Balducci. L'imprenditore Diego Anemone, la cui lista di lavori sembrava minacciare un crollo clamoroso di tutto il mondo politico italiano appena un anno fa. Nulla di fatto, ovviamente. Poi ci sono: Mauro Della Giovampaola, funzionario pubblico che doveva gestire i Grandi Eventi (una funzione aggiuntiva applicata alla Protezione Civile nel 2001 da Berlusconi e Bertolaso), Fabio De Santis (già provveditore delle opere pubbliche in Toscana) e ancora, Simone Rossetti, Daniele Anemone, Stefano Gazzani e Alida Lucci (collaboratori di Diego Anemone), Emmanuel Giuseppe Messina e Edgardo Azzopardi (che avrebbero contribuito, secondo l'accusa, a diffondere notizie riservate a proposito delle indagini insieme all'ex procuratore Achille Toro, dimessosi proprio per difendersi dalle accuse. E ancora, Claudio Rinaldi, altro funzionario pubblico che si occupava di grandi eventi (e che arrivò al posto di Balducci per i Mondiali di Nuoto di Roma, uno dei più clamorosi casi recenti di sperpero di soldi pubblici: questo lo dicono i soldi spesi, non servono processi o ipotesi di reato).

Poi gli imprenditori Pierfrancesco Murino, Bruno Ciolfi ed Enzo Maria Gruttadauria. Quindi, Regina de Fatima Profeta che si sarebbe occupata del reclutamento di donne per serate e massaggi a sfondo sessuale; Marco Piunti, sottufficiale della Guardia di Finanza e infinr Maria Pia Forleo (altro funzionario pubblico che si occupava di Grandi Eventi, collaboratrice di Balducci.

Un indagato è stato prosciolto: trattasi di Francesco Alberto Covello.

Secondo l'accusa, la cricca - il sistema gelatinoso, come era stato definito dal gip di Firenze, Rosario Lupo - si sarebbe scambiata favori e corruzioni per l'assegnazione degli appalti per i grandi eventi.

Bertolaso lamenta, come di consueto, di essere innocente e di essere vittima di ingiustizia. Ha dichiarato:

Dovrò attendere anni per avere quella giustizia che oggi mi è stata negata. [...] Noto al contrario che il processo in corso a L'Aquila per la Commissione grandi rischi si sta svolgendo con sorprendente velocità, tanto che sono state fissate udienze con cadenza settimanale. Sembra quasi che la velocità dei due processi sia legata alla diversa capacità e soprattutto volontà di dimostrare accuse che comunque sono assolutamente tutte da provare. E che nel mio caso non hanno assolutamente ragione d'essere.

Ma la verità giudiziaria dovrà arrivare, prima o poi. L'udienza è fissata per il 23 aprile 2012.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO