Grillo attacca tutti: rottura con Il Fatto e il Popolo Viola


"Meglio solo che male accompagnato" è il detto che meglio caratterizza Grillo in questo momento. Il comico ha rotto con tutti e non sopporta alcuna vicinanza di coloro che più o meno condividono con lui la stessa area. Aveva già rotto ogni ponte con l'Italia dei Valori e ora tocca a Il Fatto Quotidiano e al Popolo Viola.

In un pezzo sul blog dal titolo "Soli" attacca tutti e tutto, rivendicando con orgoglio la propria differenza dagli altri

La vernice che tutto copre e trasforma è pronta. I travestimenti di carnevale sono stati tolti dall'armadio. I carri sfilano per le strade. Tutto deve cambiare perché nulla cambi. I pupari si stanno preparando da tempo. Il popolo viola è incarnato in un Gianfranco Mascia che esce dagli uffici del partito con il megafono da piazza verso Montecitorio [..] Giornalisti schierati, residuati dell'Unità che ha sempre vissuto di contributi pubblici, come Padellaro e Colombo, sono il nuovo giornalismo che avanza.

Un attacco pesante che potrebbe essere collegato all'immediata fine del rapporto con Marco Travaglio che cessa la sua collaborazione quotidiana di "Passaparola" sul blog. Insomma Grillo non sopporta nessuno e non intende assolutamente essere accomunato a personaggi da lui ritenuti contaminati dalla peggior politica.

Isolamento totale che porta a una rottura (e a concorrenza) con tutti i movimenti che invece di unirsi si dividono sempre di più in mille rivoli, dal Popolo Viola agli indignados, dai grillini alle associazioni della società civile. Con risultati sempre più modesti anche nelle partecipazioni di piazza e messaggi molto ripetitivi e ormai inadeguati.

Cosa succederà adesso? Grillo romperà anche con i grillini? E quell'area riuscirà mai a essere rappresentata seriamente o sarà in balia di un comico che ha dimostrato più di una volta di essere troppo impulsivo (per non dire di peggio...)?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO