L'altro volto della primavera araba: migliaia di cristiani in fuga dall'Egitto


Da qualche giorno (in realtà da qualche settimana) non si parla più della primavera araba, o comunque se ne parla molto poco. Eppure, dovremmo continuare ad informarci su cosa succede in Nordafrica e in Medio Oriente. In Siria continuano gli scontri tra i ribelli e le forze fedeli al regime (accusate recentemente di aver torturato i parenti di alcuni dissidenti siriani che erano scappati dal paese), mentre in Egitto dilaga la violenza religiosa. Qui si parla di una chiesa data alle fiamme, mentre qui e qui trovate notizie relative a scontri nella città di Edfu tra cristiani e musulmani. L'oggetto del contendere? L'ampliamento di una chiesa copta.

Rimanendo in Egitto, ci sono altre terribili notizie: a partire da Marzo, più di centomila copti avrebbero abbandonato il paese, anche a causa del conflitto tra musulmani e cristiani. Giacomo Galeazzi della Stampa scrive che

"Secondo gli analisti, questo alto tasso di emigrazione è in gran parte conseguente alle rivolte della primavera araba iniziate nel dicembre 2010 che avrebbero aumentato il potere della componente islamica della società. [...] Lo scrittore Adel Girgis [...sostiene che] nonostante «il motivo principale dell'emigrazione degli egiziani musulmani e cristiani sia il fattore economico», «vi sono cristiani che emigrano per paura». [...] Secondo il direttore dell'Unione egiziana delle organizzazioni per i diritti umani, Naguib Gabriel, i copti non stanno abbandonando l'Egitto volontariamente, ma vengono costretti a fuggire dai salafiti con tattiche aggressive."

Come vedete, la situazione è complessa e molto fluida. Solo il tempo ci potrà dire se le rivoluzioni porteranno nei paesi arabi libertà e rispetto dei diritti umani (per la democrazia la strada è ancora lunga, non si può creare dal nulla in pochi mesi), o se invece le violenze e gli scontri continueranno ad insanguinare quelle terre.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO