Codurelli: «Mi hanno detto vai a farti scop*re. E in Parlamento non si fa nulla»

La foto di Scarubbi in Parlamento

Lucia Codurelli, deputata del Pd, fa una lunga e accorata dichiarazione a Repubblica - qui l'audio - in cui racconta la giornata di oggi in Parlamento.

Una giornata che aveva visto il Forza Gnocca di quel simpatico burlone - stava solo scherzando, è chiaro, no? - di Silvio Berlusconi balzare agli onori delle cronache, laddove, ahimé, la cronaca politica è diventata la riproposizione di battute, barzellette, motti di scherzo, offese, invettive, dichiarazioni, smentite e via dicendo.

Una giornata raccontata anche da Andrea Sarubbi, che scatta una foto in aula - non si potrebbe - con il suo cellulare (è proprio la foto che vedete qui in alto), per mostrare il capannello di deputati intorno al premier in vena di barzellette o di battute. E che poi, sul suo twitter, si autodenuncia per aver violato le regole e riporta il suo racconto sul suo blog.

Una giornata in Parlamento che la Codurelli definisce assolutamente improduttiva, d'accordo col collega. E così, indignata per la situazione di un Parlamento che non discute in Aula i problemi del Paese e di un premier che onora il Parlamento della sua presenza raramente, urla la sua indignazione, definendo la situazione inaccettabile e definendo la maggioranza irresponsabile.

E così, qualcuno dai banchi della Lega nord - come le riferiscono - le urla: «Vai a farti scop*re».

La Codurelli chiosa:

Questo è il pensiero che loro hanno, rispetto alle donne, soprattutto quelle non asservite, sicuramente, che scelgono loro, ai capi. Perché loro pensano a un tipo di donna che è lì, ad ascoltare le belle cose che dicono questi personaggi.
E oggi il nostro parlamento non ha prodotto nulla, nemmeno il voto. Per colpa del Governo, non certo delle opposizioni.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO