Prodi, il ritorno del prof

Arieccolo, Romano Prodi. Ma non Prodi il politico, bensì il professore. Da domani, martedì 11 ottobre, alle 23 su la7, Prodi torna in cattedra confrontandosi con una classe di studenti italiani e stranieri provenienti dalle diverse facoltà dell'Università di Bologna. Tema: la situazione economica contemporanea e i possibili sviluppi futuri. Moderatrice del dibattito la giornalista e conduttrice Natasha Lusenti.

Sono tre appuntamenti per capire il mondo che c'è e «il mondo che verrà» tenuti da Prodi alla sala dello Stabat Mater dell'Archiginnasio del Comune di Bologna. La sfida dei continenti e le armi per combattere la crisi, cosa fare contro l'aumento della disuguaglianza, la paura del futuro e come vincerla.

Il primo appuntamento con «il mondo che verrà» è dedicato alla cosiddetta 'sfida dei continenti', più precisamente quello europeo, quello asiatico e quello americano, e all'evoluzione dei rapporti socio-politici ed economici tra di essi. Partendo dall'ascesa dei grandi paesi emergenti, il professore analizza l'attuale instabilità del sistema economico occidentale, la crisi dei debiti sovrani e la strada che ha portato a questa situazione difficile.

Qualche ghiotta anticipazione. L'euro sopravviverà? L'ex premier risponde: «L'euro resisterà perchè nessuno ha interesse a buttarlo a mare, non certo la Grecia, non certo l'Italia, ma soprattutto non la Germania. Perchè oggi la Germania è di gran lunga il paese più potente e più forte dell'Europa grazie all'euro». E ancora: «non si può avere una moneta comune senza avere anche un bilancio, un politica finanziaria ed economica comune. (...) O noi stiamo assieme, o la battaglia soli non la vinciamo. Neanche la Germania può farcela da sola. E' grande per l'Europa, è piccola per il mondo».

Oltre alla situazione finanziaria, Prodi esamina infine la crisi alimentare, l'espansione demografica e il futuro delle risorse energetiche. Un'analisi del quadro presente e dei possibili scenari futuri.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO