Scajola-Berlusconi, manca solo il bacio in bocca?

Che siano amici c’è da dubitarne. Che poi siano anche sinceri nessuno lo crede. Ma Claudio Scajola, il “frondista” di comodo, ha commentato così l’incontro del pomeriggio con Silvio Berlusconi: “Una chiacchierata sincera tra amici”.

Alle ripetute domande su quale fosse stato l'esito dell'incontro, l'ex ministro si è limitato a ripetere più volte: “Una chiacchierata sincera tra amici”. All'incontro hanno preso parte anche il segretario del Pdl Angelino Alfano e il sottosegretario alla Presidenza Gianni Letta. Berlusconi e Letta hanno anche loro lasciato palazzo Grazioli diretti al Quirinale per il giuramento di Sergio Mattarella come giudice costituzionale.

Intanto il sindaco di Roma Gianni Alemanno, smentisce e contesta, a parole, l'etichetta di «frondista»: “Non c'è nessuna riunione di frondisti e io non ho nessuna intenzione di fare il frondista. Mi incontrerò con una serie di persone, come Claudio Scajola, ma sarà un confronto politico di cui ho già parlato con il segretario Alfano nella giornata di ieri: non c'è un incontro tra frondisti, ma tra esponenti politici che hanno a cuore il Pdl e il centrodestra e che su questo si confronteranno oggi”. Il sindaco di Roma ha confermato che nel pomeriggio parteciperà a un incontro con l'ex ministro Claudio Scajola e altri esponenti del Pdl.

E il “burbero” Beppe Pisanu, il più frondista dei frondisti, che dice?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO