Fiducia al governo, Berlusconi: senza di me il centrodestra è finito. È vero?


La fine del governo sarebbe una catastrofe per il premier che, come già ricordato ieri, deve ancora far approvare qualche legge ad personam per salvarsi dai giudici comunisti (qui trovate un articolo di V. che elenca i processi che vedono coinvolto il Cavaliere). Secondo il Corriere, Berlusconi avrebbe detto ai suoi:

"«Non avete capito che se cade il governo in questo momento si dissolve l'intero centrodestra. Senza di me nessuno di voi ha un futuro»"

In effetti, B. ha ragione: il Centrodestra senza di lui è condannato. Ve lo immaginate Alfano che tiene a bada i mille capetti del Centrodestra e tratta con la Lega con la stessa forza di B.? Ve li immaginate i vari Cicchitto, Gasparri, Stracquadanio che diventano autorevoli esponenti del Pdl quando il padrone scomparirà dalla scena politica? L'unica speranza sarebbe quella di allearsi con il terzo polo, ma a quel punto i galli nel pollaio aumenterebbero e la Lega si troverebbe davanti un fronte formidabile di "moderati" di centrodestra e di post-democristiani. Anche le primarie, invocate da blog come Daw e Right Nation, sarebbero inutili, in un partito pieno di padroni, di capi e di capetti. Dopo di lui il diluvio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO