Satira: non spariamo “castate”

Il Cav ha preso la fiducia e le opposizioni ne sono uscite malconce. Ma i mal di pancia nella maggioranza si sono ormai trasformati in bruciore di stomaco. E l'esecutivo resta in bilico. Non tutti i maalox vengono per nuocere

Eppure c'è chi rischia addirittura l'osso del collo per salvare il premier. Alfano, prima di entrare a Montecitorio, prende in pieno una catena di recinzione e finisce a terra. Questi non si reggono più in piedi, forse ci vuole davvero un governo tecnico come nel '93. Carlo Azeglio inciampi

Sembra che il tenero Giorgio Stracquadanio regali al Cav i bigliettini dei baci Perugina. Che tesoro. Il pitbull di Arcore ama le praline e poi conserva i dolci pensieri per il grande capo. Nulla di così gustoso avviene tra i lividi notabili del Pd, dove i rapporti personali sono invece molto friabili. Wafer Veltroni

Tosi è nel mirino della Lega. Ma anche il sindaco di Verona ha un suo mirino, lo usa male e durante una battuta di caccia ferisce accidentalmente, e in modo superficiale, un compagno di prodezze venatorie. Gli era forse sembrato di vedere Renzo Bossi che correva nudo nel bosco? E a quel punto ha iniziato a sparare all'impazzata? Ormai è un reietto a via Bellerio. Ha smarrito la (Be)retta via

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO