Pensioni, il 57% degli italiani dice no ai 67 anni. E il 73% boccia il governo!

Fioccano i sondaggi e, specie per governo e maggioranza, hanno l’effetto di una devastante grandinata.

La maggioranza assoluta degli italiani, precisamente il 73%, ritiene che il Governo Berlusconi "non è in grado di gestire l'attuale emergenza economico-finanziaria, né di varare misure in grado di rilanciare seriamente la crescita del nostro Paese".

Sul nodo delle pensioni il 57% dei cittadini dice no all'innalzamento dell'età pensionabile, contro il 34% di favorevoli ed un 9% di astenuti.

Questi i dati più significativi dell'indagine condotta dall'Istituto nazionale di ricerche Demopolis per il programma de La7 Otto e Mezzo all'indomani dell'ultimatum dell'Unione Europea al Governo italiano.

Il dato del 57% di no a nuovi interventi sulle pensioni sale addirittura al 73% fra gli elettori della Lega. Da ciò deriva il niet di Bossi alla riforma.

Ma la maggioranza degli italiani chiede “una più seria lotta all'evasione fiscale, un giro di vite sulla finanza speculativa e un concreto piano per lo sviluppo e l'occupazione, fino ad oggi assente nell'agenda di Governo". Il piano urgente chiesto all'Italia dall'Unione Europea divide l'opinione pubblica, in modo trasversale, quasi prescindendo dalla collocazione politica degli intervistati.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO